Guida email marketing: quella che cercavi!

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
email-marketing

Introduzione

Oggi parliamo di email marketing, illustrando una guida di tutti gli step per usare al meglio questo canale.

L’email è uno strumento di comunicazione che nella strategia di marketing digitale non può mancare. Molti pensano che oggigiorno sia di vecchio stile o non indispensabile, ma non esiste cosa più sbagliata.

I Social hanno rivoluzionato il modo di fare marketing, si sono moltiplicate le modalità di comunicazione e di conseguenza alcune attività non sono più necessarie.

Tuttavia, l’email ha resistito a tutto ciò.
Per quanto sia uno strumento tradizionale, rimane il più efficace per generare reddito.

Detto questo, se ancora non usufruite dell’email marketing per la vostra azienda, seguite questa guida per incominciare al più presto!

A dire ciò non sono solo io, ma sono i dati a parlare…

  • Nel 2020 il 99% degli utenti guarda ogni giorno l’email, la posta automatizzata assicura +70% e +152% di open rate e CTR (Click To Rate).
  • Secondo le rivelazioni svolte dalla DMA (Direct Memory Access) le aziende che hanno investito in questo canale è stato del 3800%.
  • In media al giorno vengono scambiate 281 miliardi di email, dato che secondo gli esperti è destinato a crescere.
  • Per il 59% dei marketer rimanere lo strumento più efficace in termini di generazione di entrate.

 

Insomma non mi sembra ci sia altro da aggiungere!

 

Cosa si intende per email marketing?

email-marketing

Specifichiamo che per email marketing non si intende solo l’invio delle email, ma una serie di comunicazioni – messaggi commerciali, novità, informazioni sull’azienda – che vengono inviati ad una lista di contatti che hanno dato il permesso di ricevere tali comunicazioni.

Per questo l’email marketing è uno strumento di comunicazione diretta, avviene infatti direttamente con il cliente o potenziale cliente.

La domanda sorge spontanea:

 

Come creo una mailing list?

mailing-liat-email-marketing

L’acquisizione di clienti richiede tempo e duro lavoro.

I Social ad esempio sono uno strumento indispensabile, poiché aumentano la visibilità.

Oppure l’apertura di un blog, dove i clienti hanno la possibilità di estrapolare informazioni a loro necessarie, aumentando così la fiducia verso di te.

Una cosa strettamente necessaria è il sito web, dove si può facilmente trovare tutto ciò che riguarda il tuo brand/prodotto.

Facendo questo si aumenta traffico e di conseguenza contatti, per poi integrare l’email marketing.

La creazione di una mailing list arriva successivamente, quando dopo i primi clienti e di conseguenza i primi acquisti, si chiederà l’iscrizione alla newsletter, per poi con tempo e costanza creare la propria lista di contatti.

 

Quali sono le strategie da adottare?

strategia

Quando si fa email marketing bisogna bene prima, come per tutte le attività di marketing digitale, pianificare una strategia in base all’obiettivo che si vuole raggiungere.

  • Vuoi vendere i tuoi prodotti?
  • Aumentare lead o fidelizzare i tuoi clienti?
  • Vuoi far conoscere il tuo brand? …

Non per forza si deve avere un solo obiettivo… ma ricorda, una buona strategia parte innanzitutto da un obiettivo chiaro.

Quasi sicuramente l’obiettivo finale sarà quello di vendere un prodotto/servizio, ma devi essere consapevole che non tutti i contatti sono pronti ad acquistare, prima di farlo può passare molto tempo.

Lì dovrai essere tu a “nutrire” i tuoi contatti, attraverso la costanza e la presenza, condividendo con i tuoi potenziali clienti risorse di valore e utili, acquisendo così la loro fiducia.

Con l’email marketing puoi fare questo:

  • Creare un rapporto di fiducia con i tuoi potenziali lead
  • Fidelizzare clienti già acquisiti
  • Rafforzare la brand awareness
  • Generare traffico sul sito
  • Trasformare semplici lead in clienti veri e propri
  • Mantenere vivo il rapporto attraverso comunicazioni costanti.

 

Ogni obiettivo sopra indicato, prevede poi applicare una strategia diversa.

Per poter creare una strategia vincente e condividere contenuti interessanti per attirare i tuoi potenziali clienti, devi innanzitutto conoscerli, questo attraverso la creazione delle buyer personas.

 

Cosa sono le buyer personas?

buyer-personas

Delle rappresentazioni fittizie ma realistiche dei tuoi potenziali lead, in modo da capire meglio le necessità delle persone a cui ti riferisci potendo così soddisfarle.

Crea una scheda per ogni tipologia di cliente che contiene tutte le informazioni necessari.

Tali dati possono essere presi attraverso:

  • Google Analytics – grazie al traffico del tuo sito/blog
  • Insights Social
  • Form di iscrizione alla tua newsletter.

 

Format di email: Newsletter, DEM, email di servizio

tipi-di-format-email

Ci sono 3 tipi di format di email:

  • Email di servizio
    Dal termine capiamo appunto che si tratta di comunicazioni di servizio, contenenti informazioni sul tuo brand/prodotto, come può essere la welcome email, l’email di conferma iscrizione oppure conferma pagamento…
  • DEM – Direct Email Marketing
    Email contenenti attività commerciali, come offerte, promozioni, codici sconto…
  • Newsletter
    Sono email informative, che condividono contenuti di valore dandoti la possibilità di creare una relazione e poter acquisire fiducia nei confronti dei tuoi clienti.

 

Conclusione

Abbiamo visto l’importanza dell’email marketing e il valore aggiunto che può dare al tuo brand, fornendovi in questa guida tutti gli step da compiere. Facendo un recap di ciò che abbiamo detto, le cose fondamentali da tener conto prima di avviare un’attività di email marketing sono:

  • Capire l’obiettivo e in base ad esso creare una strategia
  • Conoscere il tuo target
  • Essere presenti e costanti.

Così riuscirai a sfruttare in pieno questo grandioso strumento di comunicazione.

Incomincia subito e se da solo non ci riesci, contattaci per richiedere una consulenza.

Alessandra Massacesi

Alessandra Massacesi

Lascia un commento